Tessili circolari: un nuovo progetto finanziato da Regione Lombardia

Organizzazione e gestione

Prosegue l’impegno di Centrocot in attività di ricerca e innovazione per supportare l’economia circolare delle imprese del settore tessile abbigliamento: in avvio un progetto per la filiera tessile per il riciclo di scarti industriali e tessili usati.

Regione Lombardia ha recentemente pubblicato (martedì 21 gennaio) l’elenco dei progetti approvati presentati a giugno dell’anno scorso dagli operatori economici lombardi per rispondere al bando “Fashiontech” (Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la
sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule
organizzative, nonché attraverso il finanziamento dell’industrializzazione dei risultati della
ricerca).

Il progetto “Circular Textiles – Filiera tessile per il riciclo di scarti industriali e tessili usati”, presentato da Centrocot, è risultato fra i quelli ammessi a finanziamento, grazie alla quarta posizione nella graduatoria di valutazione. Centrocot ha presentato il progetto insieme a due aziende tessili (TBM e Framis), una start-up (GPS Tech) dell’Università degli Studi di Milano ed una cooperativa sociale (Cauto).

Circular Textiles intende agire come caso dimostrativo studiando un approccio complessivo al riciclo dei materiali tessili attraverso casi pilota rappresentativi per il settore. Gli scarti e rifiuti tessili indagati saranno sia di provenienza industriale che dal consumo (es. abiti usati), sia di matrice prevalentemente tessile che accoppiata con sostanze plastiche, sia nella fase di progettazione (eco-design) che in quella di recupero, selezione e riciclo.

 

Per maggiori informazioni sul progetto Circular Textiles, rivolgersi a:

 

  • Roberto Vannucci

Responsabile Ricerca e Innovazione Multisettoriale

tel. 0331 696778

e-mail: roberto.vannucci@centrocot.it

  • Donatella Macchia

Ricerca e Innovazione Multisettoriale

tel. 0331 696719

e-mail: donatella.macchia@centrocot.it

Autore: Roberto Vannucci

Responsabile Area Ricerca e Innovazione Multisettoriale