L’Identità del Lino: sempre più green e innovativo

Ecologia e ambiente

Un workshop per approfondire le potenzialità del lino, una materia prima che affonda le sue radici nella storia e che oggi ci proietta nel futuro. Il 4 febbraio a Milano Unica: la ricerca al servizio di sostenibilità e trasparenza.

In un mercato in cui i tessili tecnici, intelligenti e ad alta prestazione hanno sempre più rilievo, il lino ha ancora qualcosa da dire. Anzi, merita un posto d’onore.

Sistema Moda Italia Sezione Lino, in collaborazione con CELC, ci dà appuntamento a Milano Unica per discutere di ricerca e trasparenza, di Circular Economy e sostenibilità: il workshop si terrà il 4 febbraio alle ore 14:30 durante il prestigioso evento che da 30 anni riunisce i più importanti professionisti della moda orientati all’alta qualità e all’innovazione.

 

Tecnici, ricercatori e industriali ci guideranno in un percorso alla scoperta delle qualità e delle potenzialità di questa materia prima raffinata e antica, che ancora oggi non smette di evolversi in nuove forme e funzionalità, rimanendo dunque incredibilmente attuale.

A rappresentare Centrocot sarà Michela Secchi, che presenterà gli studi LCA che l’Area Sviluppo Sostenibile ha condotto negli ultimi mesi sulla filiera del lino, evidenziando i punti di forza di questi prodotti tessili.

 

L’emergenza ambientale che stiamo vivendo ha l’opportunità di trasformarsi in una preziosa occasione di evoluzione e miglioramento, se sapremo usare gli strumenti giusti. Uno di questi è proprio il Life Cycle Assessment (LCA), che ci permette di stabilire l’impatto ambientale dei processi produttivi dall’estrazione delle materie prime allo smaltimento a fine vita. Centrocot ha esperienza pluriennale in questo campo e partecipa a numerosi gruppi di ricerca.

 

Per maggiori informazioni sugli studi LCA e sui servizi svolti dall’Area Sviluppo Sostenibile:

 

  • Stefania Dal Corso

Responsabile Sviluppo Sostenibile

tel. 0331 696782

e-mail: stefania.dalcorso@centrocot.it

 

Autore: redazione